Comune di Villa Cortese

Sito istituzionale del Comune di Villa Cortese

CORONAVIRUS: NUOVI PROVVEDIMENTI - INFORMAZIONI UTILI - SITUAZIONE A VILLA CORTESE

Area: Relazioni col pubblico - URP
Pubblicato il: 20/11/2021

News: Obbligo vaccinale, estensione Green Pass

 RIEPILOGO SITUAZIONE CORONAVIRUS a VILLA CORTESE 

 

Situazione al 25 Gennaio 2022

La situazione generale riguardante persone residenti a Villa Cortese, di cui si dispongono i dati puntuali e nominativi sulla base dell'elenco predisposto da ATS, risulta ad oggi la seguente:

154 persone attualmente risultano positive a Covid.

1130 le persone guarite dall'inizio dell'emergenza 

20 le persone positive decedute in totale dall'inizio dell'emergenza.

  

 AGGIORNAMENTI SULLA NORMATIVA  

 

PAGINA INFORMATIVA SULLA CERTIFICAZIONE VERDE COVID 19 (Green Pass)

Le misure valide in Lombardia - clicca QUI 

 PAGINA INFORMATIVA SUL PIANO DI VACCINAZIONE NAZIONALE ANTICOVID - Clicca QUI

 

PAGINA ATS CON INDICAZIONI SU: NUOVE DISPOSIZIONI SU ISOLAMENTO E QUARANTENA,  TAMPONI GARANTITI DAL SERVIZIO SANITARIO (a chi sono dedicati e dove farli - Elenco punti tampone, Elenco farmacie )

 

Aggiornamento 7 Gennaio 2022

Decreto Legge 1/2022

Obbligo vaccinale 

In vigore dall'8 gennaio 2022 l’obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto 50 anni e più.

Senza limiti di età, l’obbligo vaccinale è esteso anche al personale universitario così equiparato a quello scolastico.

Green pass rafforzato, esteso obbligo a lavoratori dai 50 anni

Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età sarà necessario il Green Pass rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro a far data dal 15 febbraio 2022. 

Green pass base, estensione obbligo

È esteso l’obbligo di Green pass base (tampone/guarigione/vaccinazione) a coloro che accedono ai servizi alla persona (dal 20 gennaio) e inoltre a pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali (dal 1 febbraio) fatte salve eccezioni che saranno individuate con un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona.

Scuola, regole per la gestione dei casi positivi

Cambiano le regole per la gestione dei casi di positività.

  • Scuola dell’infanzia

Già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni. 

  • Scuola primaria

Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività, test che sarà ripetuto dopo cinque giorni. 

In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.

  • Scuola secondaria di primo e secondo grado, sistema di istruzione e formazione professionale

Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2. 

Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo. Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe. 

Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni.

 

 

Aggiornamento 30 Dicembre

Principali misure introdotte con i Decreti Legge del 24 e 30 Dicembre: (testi DL 221/21 e DL 229/21)

 

MASCHERINE

A partire dal 25 dicembre 2021 e fino al 31 gennaio 2022 è previsto l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie all’aperto, anche in zona bianca.

Sempre a partire dal 25 dicembre 2021, e fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19, è obbligatorio indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per frequentare:

  • spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all’aperto nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche; 
  • locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali simili;
  • eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso o all’aperto;
  • su tutti i mezzi di trasporto.

GREEN PASS RAFFORZATO

Dal 10 gennaio 2022 fino alla cessazione dello stato di emergenza, viene esteso l’obbligo di green pass ‘rafforzato’ – la certificazione che viene rilasciata solo a seguito di vaccinazione o guarigione – per accedere o usufruire dei seguenti servizi o attività:

  • accesso e utilizzo di tutti i mezzi di trasporto, anche regionale e locale,
  • servizi di ristorazione, compresa la consumazione al bancone e all’aperto,
  • alberghi, strutture ricettive e ai servizi di ristorazione prestati al loro interno,
  • feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose,
  • sagre, fiere, convegni e congressi,
  • impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici,
  • accesso agli eventi e alle competizioni,
  • piscine, palestre, sport di squadra e di contatto, centri benessere e termali anche per le attività all’aperto (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche),
  • musei e mostre,
  • parchi tematici e di divertimento,
  • per centri culturali, centri sociali e ricreativi, anche all’aperto (esclusi i centri educativi per l’infanzia),
  • sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò,
  • corsi di formazione privati se svolti in presenza.

Tabella attività consentite con Green Pass semplice e Green Pass Rafforzato: CLICCA QUI


VALIDITA' GREEN PASS


Dal 1° febbraio 2022 la durata del green pass vaccinale è ridotta da 9 a 6 mesi. Inoltre il periodo minimo per la somministrazione della terza dose sarà ridotto da 5 a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.

 

QUARANTENA PER CONTATTI DI CASO

Le indicazioni relative alla Quarantena sono state aggiornate con le disposizioni introdotte dal DL n.229/2021 e dalla Circolare esplicativa del Ministero della Salute del 30 dicembre 2021, che prevedono nuove misure per l’isolamento dei soggetti positivi al CoViD-19 e alla quarantena per coloro che hanno avuto contatti stretti con casi CoViD-19 confermati. In particolare si evidenzia che la misura della QUARANTENA non si applica ai contatti stretti che

  • hanno completato il ciclo vaccinale primario e hanno ricevuto la dose di richiamo (booster);
  • hanno completato il ciclo vaccinale primario da meno di 4 mesi (120 giorni);
  • sono guariti da CoViD-19 da meno di 4 mesi (120 giorni).

In questi casi scatta un periodo di auto-sorveglianza che termina dopo 5 giorni, con l’obbligo peraltro di indossare mascherine di tipo FFP2 per almeno 10 giorni.

Qualora compaiano sintomi durante il periodo di auto-sorveglianza è necessario effettuare un tampone (antigenico o molecolare), da ripetere al quinto giorno se i sintomi persistono.

 
EVENTI, FESTE, etc..


Fino al 31 gennaio 2022:

  • sono vietati gli eventi, le feste e i concerti, comunque denominati, che implichino assembramenti in spazi all’aperto;
  • sono chiuse le sale da ballo, discoteche e locali assimilati.


VISITATORI in strutture socio-sanitarie e RSA

Dal 30 dicembre fino alla cessazione dello stato di emergenza è possibile entrare per far visita alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice solo ai soggetti muniti di Green Pass rafforzato e tampone negativo oppure vaccinazione con terza dose.

 

 

Numeri UTILI per richieste di informazioni 

in caso di sintomi sospetti: 

Contatta telefonicamente il tuo medico di famiglia oppure la Guardia Medica (numero unico 116117 -  attiva da lunedì a venerdì dalle ore 20 alle ore 8 sabato e domenica anche dalle 8 alle 20)


in caso di febbre alta e/o sintomi respiratori gravi: 

Contatta subito il numero 112 senza recarsi al Pronto Soccorso.

 

 I SITI INTERNET CON LE INFORMAZIONI UFFICIALI: 

Regione Lombardia 

Governo

Ministero Salute 

ATS

Istituto Superiore di Sanità